By / 10th Maggio, 2013 / Notizie / No Comments

NEW YORK – Il barile di petrolio ha superato per la prima volta la soglia di 135 dollari negli scambi elettronici in Asia. L’oro nero è spinto dai timori sull’offerta e sul calo degli stock americani. Il “Light sweet crude” con consegna a luglio ha raggiunto i 135,04 dollari al barile in mattinata, prima di ripiegare a 134,87 dollari.

A New York, il greggio ha chiuso ieri sera a 133,17 dollari al barile, dopo una giornata dove aveva superato i 134 ma è poi risalito sopra quota 135 sul mercato elettronico after hours, toccando i 35,04 dollari al barile ed eguagliando il record segnato in nottata in Asia.
Ultimo aggiornamento ( venerdì 23 maggio 2008 )